Requisiti

Regime forfettario 2016 requisiti

euro-870757_960_720

L’accesso al regime forfettario ex Legge 190/2014, così come modificato dalla Legge di Stabilità 2016, è subordinato al possesso di alcuni requisiti:

  • i ricavi annui non devono essere superiori ad una soglia che varia per ogni codice attività. Si tiene conto dei ricavi dell’anno precedente: pertanto, un contribuente che desidera accedere al regime forfettario per il 2016 non deve aver conseguito ricavi superiori alla soglia prevista per il suo codice attività nell’anno 2015. Il limite dei ricavi va ragguagliato ad anno (cioè se l’attività è iniziata il 01/07/2015, ad esempio, il limite non sarà, ad esempio, 30.000 €, bensì 15.000 €). Tabella limite dei ricavi per codice attività
  • non può avvalersi del regime chi nell’anno precedente abbia percepito redditi da lavoro dipendente o assimilato superiori a 30.000 € (se il rapporto di lavoro è cessato, tale condizione non va verificata).
  • il valore dei beni strumentali acquistati nell’anno precedente non deve essere superiore a 20.000 €
  • non può avvalersi del regime chi nell’anno precedente abbia sostenuto spese per lavoro dipendente superiori a 5.000 € lordi

CAUSE DI ESCLUSIONE:

Non possono avvalersi del regime forfettario:

  • le persone fisiche che si avvalgono di regimi speciali ai fini dell’Imposta sul valore aggiunto o di regimi forfettari del reddito (es. agenzie di viaggio, vendita sali e tabacchi, vendite a domicilio, agriturismo, editoria, rivendita di beni usati, di antiquariato, d’arte)
  • i contribuenti che in via esclusiva o prevalente effettuano cessioni di fabbricati o porzioni di fabbricato, di terreni edificabili, o di mezzi di trasporto nuovi
  • gli esercenti attività d’impresa, arti o professioni che partecipano, contemporaneamente all’esercizio dell’attività, a società di persone o associazioni a esse assimilate (articolo 5 del Tuir), ovvero a società a responsabilità limitata trasparenti.
Annunci