NUOVO CREDITO BENI STRUMENTALI

NUOVO: CREDITO PER L’ACQUISTO DI BENI STRUMENTALI NUOVI

Dal 1 gennaio 2020 è stato esteso anche ai contribuenti in regime FORFETTARIO il bonus per investimenti in beni strumentali nuovi.

Mentre con il super ammortamento i contribuenti forfettari erano per definizione esclusi dall’agevolazione (si trattava infatti di un maggior costo riconosciuto e i forfettari non hanno la possibilità di dedurre costi), con il NUOVO CREDITO DI IMPOSTA anche i forfettari possono beneficiare dell’agevolazione.

Come si ottiene l’agevolazione?

  1. Effettui un acquisto di un bene strumentale (quindi INERENTE alla tua attività) NUOVO durante il 2020
  2. Invii apposita Comunicazione al MISE tramite il tuo Commercialista di fiducia (un decreto che non è ancora stato emanato ci spiegherà come)
  3. Dal 2021 ottieni un credito di imposta pari al 6% della spesa effettuata, da suddividere in 5 anni
  4. Potrai utilizzare il credito in compensazione con tributi dovuti direttamente con Modello F24
  5. Conservi la fattura giustificativa dell’acquisto per 5 anni (termini dell’accertamento)

Esempio: sono un grafico operante nel regime forfettario, acquisto un pc ad uso esclusivo della mia attività, spendo 1.000 euro, ottengo un credito di imposta pari a 60 euro (da suddividere in 5 anni). Ovviamente più la cifra dell’investimento è sostanziosa, più la richiesta del credito di imposta sarà conveniente.

L’Agevolazione non vale per l’acquisto di veicoli e fabbricati, ma vale invece per i beni acquisiti con leasing.

NB: La fattura dell’acquisto deve riportare l’espresso riferimento della normativa per poter dare diritto all’agevolazione.

Chiedici come ottenere l’agevolazione, visita la sezione Contatti.