Intrastat

Intrastat per forfettari – acquisti

europe-8222_960_720

Domanda: Sono un contribuente forfettario ex Legge 190/2014. Se acquisto beni o servizi da un soggetto residente in un Paese dell’Unione Europea (es. Francia, Regno Unito, Spagna, ecc…), devo compilare il Modello INTRASTAT?

Risposta: Dipende.

ATTENZIONE: La disciplina in materia è stata recentemente modificata dal D.L. 193/2016. 

Fino all’anno di imposta 2016 la normativa è la seguente (quindi per tutte le operazioni effettuate entro il 31/12/2016):

Nel caso di acquisto di beni, si applica l’art. 58 c. 5 lett. c del D.L. 331/1993, che si riferisce appunto ai soggetti passivi per i quali l’imposta è totalmente indetraibile, quali i contribuenti minimi e i contribuenti forfettari.

Quindi, acquisti beni da soggetti residenti nell’UE per un valore superiore a Euro 10.000 all’anno?

Se sì, tali acquisti sono assoggettati ad iva in Italia (Paese di destinazione), pertanto devi:

  • iscriverti al VIES in via telematica
  • comunicare al tuo fornitore europeo il numero della tua partita iva e richiedergli la non applicazione dell’iva in fattura
  • integrare la fattura con l’iva
  • versare l’iva all’Erario entro il giorno 16 del mese successivo
  • compilare e trasmettere telematicamente il Modello INTRASTAT

Se invece i tuoi acquisti intracomunitari non superano la soglia dei 10.000 euro all’anno, essi rimangono assoggettati ad IVA nel Paese di provenienza (quello del tuo fornitore), pertanto il fornitore dovrà applicare l’IVA in fattura e tu non dovrai fare nulla.

Nel caso di acquisto di servizi, la recente Risoluzione Ministeriale 75/2015 ha chiarito che si applicano le regole ordinarie dell’art. 7-ter del DPR 633/1972. Tali operazioni sono rilevanti in Italia, quindi occorre:

  • iscriversi al VIES in via telematica
  • comunicare il numero di partita iva al fornitore
  • versare l’iva all’Erario entro il giorno 16 del mese successivo
  • compilare e trasmettere telematicamente il Modello INTRASTAT.

A partire dall’anno di imposta 2017 (quindi per tutte le operazioni effettuate dopo il 01/01/2017), l’obbligo di trasmissione dei Modelli INTRASTAT Acquisti è stato abrogato dal D.L. 193/2016. Pertanto l’invio del Modello INTRASTAT per gli acquisti non sarà più obbligatorio.

Resto obbligatorio l’invio del Modello INTRASTAT in caso di vendita nei confronti di soggetti passivi UE (Intrastat – vendite).

Resta altrettanto obbligatorio integrare la fattura ricevuta con l’iva e versarla entro il giorno 16 del mese successivo al pagamento.

Potrebbe interessarti anche:

Tariffe modello INTRASTAT (valide per i Modelli INTRASTAT Vendite).

Per tutti gli adempimenti connessi a intrastat, contattaci compilando il form sottostante:

 

 

 

 

 

 

Annunci